Tesnota : 17.40 / 20.00

1998, Nalchik, Caucaso. Una famiglia ebrea viene sconvolta dal rapimento del figlio minore. Evita la polizia e si stringe nella comunità di appartenenza, ma i conflitti latenti esplodono e Ilana, la sorella, si ritrova a lottare contro tutto e tutti.

SCHEDA & TRAILER

Hotel Artemis : 22.15

Nel 2028, mentre Los Angeles è ormai in preda ad una violenta rivolta, un trafficante d’armi, un assassino francese, dei ladri e un poliziotto ferito si fanno strada verso l’Hotel Artemis, un ospedale privato per soli criminali…

SCHEDA & TRAILER

 

Il ritratto negato : 17.30 / 19.30

Tra il 1949 e il 1952 la sovietizzazione della Polonia ha assunto le forme più radicali e il realismo socialista è divenuto il modello obbligato di espressione artistica. Il pittore d’avanguardia Wladyslaw Strzeminski è vittima delle persecuzioni del regime comunista per non aver adeguato la sua arte astratta ai dettami del realismo socialista.

SCHEDA & TRAILER 

https://www.cinematografo.it/recensioni/afterimage/

Copia Originale : 17.40 / 20.00 / 22.10

Quando gli editori si orientano su libri sempre più semplici e corrivi, la scrittrice Lee Israel si trova senza lavoro. I suoi tanti volumi dedicati, tra gli altri, a Katharine Hepburn ed Estée Lauder, non la salvano dal tracollo economico. Passa allora a redditizie truffe letterarie: falsifica lettere di celebrità decedute.

SCHEDA & TRAILER 

Il traditore : 17.40 / 20.40

Vincitore di 7 Nastri d’argento 

In concorso al Festival di Cannes

Tommaso Buscetta, conosciuto come il “Boss dei due mondi”, fugge per nascondersi in Brasile e da lontano, assiste impotente all’uccisione di due suoi figli e del fratello a Palermo; ora lui potrebbe essere il prossimo. Arrestato ed estradato in Italia dalla polizia brasiliana, Buscetta prende una decisione che cambierà tutto per la mafia: decide di incontrare il giudice Giovanni Falcone e tradire l’eterno voto fatto a Cosa Nostra.

SCHEDA & TRAILER 

Dolor y gloria : 18.00 / 21.45

Festival di Cannes : miglior attore Antonio Banderas

Salvador Mallo è un registra cinematografico ormai sul viale del tramonto che ricorda con nostalgia tutta la sua vita: l’infanzia, il primo grande amore e l’abbandono, la scrittura come terapia per dimenticare e la scoperta del cinema.

SCHEDA & TRAILER